Siti contaminati e bonifiche - Comune di Grassobbio

Comune | Uffici e servizi | Ecologia | Siti contaminati e bonifiche - Comune di Grassobbio

 

SITI CONTAMINATI E BONIFICHE

 

La normativa nazionale di riferimento è il D.Lgs. 152/06 Codice dell’Ambiente che dedica tutto il Titolo V alla "Bonifica di siti contaminati".

Gli eventi accidentali, gli sversamenti e lo scarico abusivo di rifiuti nel suolo e nel sottosuolo costituiscono le cause principali dei maggiori casi di inquinamento rilevati sul territorio lombardo, inquinamento che interessa in maggiore o minore misura tutte le matrici ambientali (aria, suolo, sottosuolo, acque di falda e superficiali).

Il procedimento di bonifica prevede, dopo l'accertato superamento delle CSC (Concentrazioni soglia di contaminazione), che siano adottate le misure di prevenzione e di mise (messa in sicurezza d'emergenza) necessarie per contenere gli effetti della contaminazione nelle matrici ambientali: suolo, sottosuolo e acque sotterranee.

A seguito di tali azioni è prevista la presentazione del piano di caratterizzazione per identificare gli areali e i volumi di terreno interessati dalla contaminazione nonché l'eventuale contaminazione delle acque di falda.

Si definisce potenzialmente contaminato un sito nel quale uno o più valori di concentrazione delle sostanze inquinanti rilevati nelle matrici ambientali risultino superiori ai valori di concentrazione soglia di contaminazione.

Sulla base dei dati di caratterizzazione viene prevista la predisposizione dell'analisi di rischio sito - specifica per la determinazione delle CSR (concentrazioni soglia di rischio) per le singole sostanze.

Nel caso le concentrazioni rilevate sul sito "potenzialmente contaminato" siano inferiori a quelle determinate con l'Analisi di rischio, la Conferenza dei servizi con l'approvazione del documento "analisi di rischio sito-specifica" ritiene concluso positivamente il procedimento avviato ai sensi dell'art. 242 del D.lgs. 152/2006.

In caso contrario, il sito viene considerato "sito contaminato".

Il Comune di Grassobbio esercita le funzioni amministrative trasferite dalla Regione Lombardia.

Approfondimenti:

Regione Lombardia e Normativa nazionale e regionale in materia di bonifiche (regione.lombardia.it)

Rapporto Ambientale  della Valutazione Ambientale Strategica legata al Piano di Governo del Territorio del comune di Grassobbio

ARPA

 

AMIANTO

ATTIVAZIONE SERVIZIO MAPPATURA E CENSIMENTO MANUFATTI IN AMIANTO

 

I componenti dell'Area Urbanistica Ecologia Ambiente:

Settore Urbanistica, Edilizia Privata, SUAP, Sicurezza Produttiva ed Infrastrutture Aeroportuale,  Ambiente Ecologia, Protezione Civile 

dott. arch. Francesca Serra

Responsabile 

dott. arch. Alice Silvia Panza                                  

istruttore tecnico

 geom. Simona Brumana

istruttore tecnico

Giuseppina Spinelli

istruttore amministrativa

p.i. Elisabetta Signorelli

istruttore direttivo ecologo

dott. Nicola Facchinetti

istruttore ecologo


informazioni CONTATTI:

ICONA TELEFONO  tel 035.38.43.431  URBANISTICA/EDILIZIA/SUE

ICONA TELEFONO  tel 035.38.43.451  AMBIENTE/ECOLOGIA/SUAP/INFRASTRUTTURE/PROTEZIONE CIVILE 

  edilizia.urbanistica@grassobbio.eu

  ambiente.ecologia@grassobbio.eu

  suap.grassobbio@pec.regione.lombardia.it (PEC per Attività Economiche)


Orari di apertura al Pubblico dal 01.01.2019:

lunedì         10:00 - 12:30
mercoledì   16:00 - 17:30

 

INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (6 valutazioni)